La conseguenza Book Cover La conseguenza
Drammatico, sentimentale, guerra.
James Kent
Joe Shrapnel, Anna Waterhouse, Rhidian Brook
Keira Knightley, Alexander Skarsgård, Jason Clarke, Martin Compston, Kate Phillips, Fionn O'Shea, Alexander Scheer, Anna Katharina Schimrigk, Jack Laskey, Rosa Enskat, Flora Thiemann
Martin Phipps
21 3 2019
USA, UK, D
108’
Venerdì 22 3 2019 – cinema Astra, sala Turchese

 

Una donna sentimentalmente annientata dalla guerra al bivio: gettarsi alle spalle il passato e ricominciare una nuova vita, o spazzare le macerie e ricostruire su fondamenta ancora esistenti? 

A cinque mesi dalla fine del secondo conflitto mondiale, nell’inverno del 1945, Amburgo è ridotta in macerie dai bombardamenti alleati. Il colonnello inglese Lewis Morgan prende residenza nella regale villa miracolosamente rimasta illesa di Herr Lubert, architetto e rappresentante dell’alta borghesia tedesca.

Keira Knightley

Sfiancato dalla guerra, il militare è empatico con gli sconfitti, stato emotivo che la moglie Rachael arrivata da Londra non riesce a condividere. Ma c’è un motivo, tenuto segreto fino a metà film, che le impedisce di provare pietà. Lo stesso che avvicinerà intimamente la donna all’affascinante e ambiguo Herr Lubert. Un grave lutto familiare li mette sullo stesso piano, nello stesso talamo, e allontana il colonnello da entrambi, rendendolo un fantasma a ridosso di una umanità ridotta al livello zero, lo stesso della città rasa al suolo.

Jason Clarke

Ci sono ‘mine’ disseminate qua e là lungo il film: una coppia di inglesi nella stessa posizione dei coniugi Morgan, ma cinici per quanto questi ultimi dimostrano comprensione per i vinti; le ultime avvisaglie della irriducibile resistenza nazista che allargano il campo oltre il gioco delle coppie; un orgoglioso rappresentante della Hitler-Jugend che grazie all’aiuto inconsapevole di Freda, figlia dell’architetto, prova a mandare al Creatore il colonnello e accoppa (prevedibilmente) solo il povero attendente dell’ufficiale.

Alexander Skarsgård, Keira Knightley

Ma il letto (del fiume) principale di La conseguenza è attraversato principalmente da due uomini e due donne in fuga e in barca. In modo che la narrazione avrebbe potuto essere autonoma e sufficiente (intendo senza interventi di personaggi ‘esterni’ per quanto giustificati) a sé stessa. Con piglio da ‘rigida’ pièce teatrale, minimalista. Per un ménage à trois, un dramma sentimentale di altri tempi che nonostante la ‘classicità’ dell’intreccio – e un finale edulcorato – suscita sufficiente interesse. Grazie all’ambientazione efficace, alla fotografia che gioca un ruolo importante nel sottolineare le suggestioni, e per merito dei tre protagonisti. Con Jason Clarke, nel pastrano e sotto il berretto del colonnello, vincitore per una incollatura su tutto il cast.


(Visited 14 times, 1 visits today)
Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook0
Facebook
Pinterest0
LinkedIn
Instagram20