Frances McDormand

A Donald Trump verrà un’ulcera. Lui vuole alzare il muro per fermare l’ingresso dei messicani e quelli piantano la loro bandiera sul tetto del Dolby Theatre, come fosse Alamo 2.0.

È dal 2014, se non sbaglio, che i ‘tre amigos’  Alfonso Cuarón, Alejandro González Iñárritu e Guillermo del Toro – con più accenti sul nome che tatuaggi addosso, fatto salvo del Toro – si alternano sul gradino più alto del podio cinematografico.

Sam Rockwell

Pareva difficile che l’egemonia messicana si ripetesse anche nel 2018: nemmeno l’Academy fosse ingolfata di peones emigrati; ma pareva altrettanto difficile che un gioiellino come La forma dell’acqua non portasse a casa un premio pesante. Infatti ha vinto i più importanti: miglior film e regia. Se poi si pensa che l’Oscar al film di animazione è andato a Coco, si può dire che la forma dell’Oscar è quella che disegna i confini del Messico.

Octavia Spencer, Sally Hawkins (La forma dell’acqua)

L’avvento dei tre registi messicani che hanno vinto con film di Fantascienza, Fantasy e Western dimostra l’apertura mentale del cinema americano. Mancava da sdoganare solo l’horror, ma grazie alla statuetta per la sceneggiatura originale assegnata a Scappa – Get Out anche questo tabù è caduto. Peccato nessuno abbia pensato di mandare Muccino; l’orrore di A casa tutti bene avrebbe dato filo da torcere a Jordan Peele.

Gary Oldman

Il riconoscimento come migliore attrice è andato a Frances McDormand e quello per l’attore non protagonista a Sam Rockwell, per il quale ho un debole sin dai tempi di Il miglio verde. Magnifici antagonisti in Tre manifesti a Ebbing, Missouri. Come migliore attore Gary Oldman ha sbaragliato la concorrenza interpretando Winston Curchill in L’ora più buia. Verdetti, i più importanti, che non fanno una grinza.

Mettiamoci anche che il M5S ha portato una ventata di aria nuova sul putrefatto scenario politico italiano. Se non fosse per la morte del povero calciatore Davide Astori della Fiorentina, ieri/oggi (per la natura di questo tipo di eventi che nascono e si consumano in un continuum tra le date) sarebbe stato, per dirla à la Lou Reed, just a perfect day.

 

(Visited 77 times, 1 visits today)
Spread the word of T.A.R.O.T.
  • 16
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •   
  •  
    17
    Shares
  •  
    17
    Shares
  • 16
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •